SALIX

DENOMINAZIONE – Toscana IGT

VITIGNO – 100% Colorino del Valdarno

Salix è un vino prodotto da un antichissimo vitigno, il Colorino del Valdarno, un tempo molto presente in Toscana, ma oggi quasi scomparso a causa della sua resa molto scarsa.
I grappoli piccoli e spargoli del vitigno danno origine ad un prodotto molto particolare e ben riconoscibile, dal forte animo selvatico e ribelle che più di qualsiasi altro vino porta con sé la vera identità arcaica del vino toscano.
Il nome “Salix” vuole essere omaggio all’albero del Salice un tempo molto usato in viticoltura. Grazie alle sue ramificazioni esili ma resistentissime serviva a legare i tralci durante la piegatura e ancora oggi lo vediamo spesso nei nostri campi in compagnia della vite.

I VIGNETI
Salix proviene dai nostri vigneti che si sviluppano a sud del Massiccio del Pratomagno, beneficiando di condizioni climatiche ideali per la crescita delle uve con temperature fresche durante il germogliamento e calde all’invaiatura. L’intensa luminosità e la costante ventilazione
che spira da Sud-Ovest favoriscono la traspirazione, l’impollinazione e la maturazione delle uve.
Il suolo ha una composizione di medio impasto, arenarico, ricco di quarzo e ossido di ferro.

VINIFICAZIONE
Le uve vendemmiate manualmente i primi di Ottobre dopo una dirapatura con leggerissima pigiatura, vengono poste in antiche botti in mattoni , per una brevissima macerazione.
Le fermentazioni avvengono sui propri lieviti e tannini in botti in muratura o acciaio e l’affinamento in tonneaux.

NOTE
Ben riconoscibile al naso per l’intensità e la peculiarità dei sentori di frutta rossa misti a pepe nero, Salix offre in bocca un ottimo e singolare bilanciamento nei tannini e nell’acidità con un finale lungo, caldo e persistente. Adattissimo a carni rosse e non solo.
Servire a 18°-20° C.